Bombardamento all’ospedale pediatrico di Mariupol (Ucraina). Chi è veramente la ragazza incinta sulle rovine dell’istituto di maternità?
Breve analisi della situazione alla luce del IV Principio tattico di manipolazione oscura: Orchestrazione.

Nonostante l’ormai accertata comunicazione del precedente sfollamento di tutto il personale e dell’attuale utilizzo come base militare per le milizie ucraine, i TG italiani continuano a rintonare la notizia dei civili morti nel bombardamento all’ospedale pediatrico di Mariupol.
La reale identità della ragazza immortalata in diversi scatti sulle rovine dell’istituto di maternità si è rivelata essere quella di Marianna Podgurskaya, modella e popolare beauty-blogger di Mariupol.
La ragazza, effettivamente incinta, è stata truccata e portata sotto le telecamere in quanto impossibilitata a sdraiarsi all’interno dell’ospedale da tempo occupato dai neonazisti di Azov.
Le “esclusive” sono state affidate al noto fotografo Eugene Maloletka, che ora collabora strettamente con le agenzie di stampa occidentali e lavora per The Associated Press.

Applicazione eccellente del IV principio tattico di manipolazione oscura: ORCHESTRAZIONE, che concettualizza come linea base della propaganda l’azione sistematica, reiterata e ripetitiva del messaggio sino alla sazietà.
La necessità di ribadire argomenti sino al momento in cui diventeranno la realtà assoluta.
La ripetizione garantisce la costanza del significato e crea una convinzione di verità, utilizzando parole con linguaggio ipnotico e immagini con linguaggio filmico.
Le sottomodalità (luci, colori e suoni) saranno strumenti tecnici per la manipolare il linguaggio e metterlo al servizio dell’indottrinamento.
Ecco pronta la falsa realtà sviscerata con l’aiuto del Conformismo disattento.

IV principio tattico di manipolazione oscura: Orchestrazione.
La propaganda deve limitarsi a un piccolo numero di idee e slogan e ripeterli instancabilmente, senza dubbi e incertezze. Uniformi nei princìpi e multiformi nelle sfumature: presentarli sotto diverse prospettive e forme, però convergendo sempre sullo stesso concetto. Come lo slogan in conclusione di un discorso, sempre condensato in una formula invariabile.
Le masse ricordano le idee più semplici solo se ripetute centinaia di volte. Una menzogna tanto più è sfrontata, tanto più è convincente.

Fonti:
◼︎ Gianluca Magi, Goebbels. 11 tattiche di manipolazione oscura, prefazione J.-P. Fitoussi, Piano B, 2021, pp. 107-116.
[Libro censurato da maggio a dicembre 2020]
◼︎ https://t.me/ssigny/10127
◼︎ https://instagram.com/gixie_beauty
◼︎ https://www.instagram.com/evgenymaloletka/

◼︎ Iscriviti alla Newsletter d’Incognita per rimanere in contatto su appuntamenti e news.

Eventi

Comments

Ultimi video

Altri articoli