Eventi

Tra i commenti di un lettore ad un articolo sul “Corriere della Sera” che riportava i “compiti a casa” per gli italiani del Presidente del Consiglio Mario Draghi, ne abbiamo letto uno che ci ha commosso.

«Le cose per l’economia italiana vanno bene e si spera che vadano anche meglio. Agli italiani dico: perché vadano meglio vaccinatevi e rispettate le regole».
Così riportava il Corriere della Sera le parole del Presidente del Consiglio Mario Draghi nel corso del saluto informale con la stampa a Palazzo Chigi prima della pausa estiva.

Non sono certo questi “compiti a casa” per le vacanze degli italiani che ci hanno colpito, bensì il commento di un lettore, Massimo G., le cui parole ricche di profonda umanità ci hanno commosso.
Sono queste:

«Bravo Presidente, bravo davvero.
Sa, io oggi nel mio lavoro (un lavoro pubblico il cui stipendio è pagato dai cittadini) ho impedito di entrare a un’ottantenne.
Una signora cortesissima, di un’educazione e dai modi squisiti, con una cultura notevole e soprattutto con una dignità adamantina.
Io le ho chiesto il lasciapassare e lei con un sorriso un po’ triste mi ha risposto che non l’aveva.
Quella signora ha pagato le tasse da molto prima che io nascessi. Ha lottato e costruito questo Paese e ha pagato e paga un pezzo del mio indegno stipendio.
E io l’ho scacciata. Le ho intimato quel “rauss” che a me stesso avevo giurato di non usare mai con nessuno.
Che bella giornata, che onore essere italiano, che appagamento essere guidato e rappresentato da persone della sua risma, Presidente.
Che bella era la signora Dionigia e che brutto ero io…
Bravo Presidente, ottimo lavoro.
Mi avete rubato la dignità e io me la sono fatta rubare.
Ma sapete una cosa?
Finirà. Questa cosa qui finirà. E ognuno avrà da guardarsi allo specchio.
O avete un vaccino anche per la coscienza?»

Comments

  1. Bella!
    Infatti indurre la gente a comportarsi cosi con il suo prossimo, a parte, che è una brutta lezione, dividere per legge la gente, e non c’è nessuna spiegazione lecita, visto, che il vaccinato contagia come un non vaccinato.

  2. Bellissimo! Il sistema ci vuole ancora gli uni contro gli altri, invece la soluzione è andare proprio oltre le divisioni, le differenze, la soluzione è l’unione, l’amore.. Finché accetteremo di farci la guerra tra di noi faremo il loro gioco. Abbiamo il coraggio di esser umani e agire solo con il cuore

  3. Doveva farla passare. Inoltre chiedere se uno ha il green pass è concesso, ma non è concesso di chiedere di esibirlo perché lede i diritti alla privacy. Bravo l’impiegato a pubblicare questo episodio emblematico e vergognoso

    • Magari per problemi di salute non poteva fare il vaccino? Magari non aveva fatto un tampone?
      Ma sah, il problema non è questo…quanto la limitazione alla libertà di muoversi, le è stato neganto qualcosa che si è conquistato con la vita ovvero la Libertà…!!!
      E mi domando dove vogliono arrivare questi “cari politici” la signora sarebbe potuta entrare con un mascherina regolamentate come si è sempre fatto finora….invece di negarle un suo e nostro Sacro-Santo diritto… chiamato LIBERTÀ!!!

  4. Dividi et impera …. è quello che stanno cercando di fare i poteri forti prima isolandoci con un lockdown ed ora mettendoci gli uni contro gli altri…fomentando la rabbia sociale…e loro sempre più forti…e noi sempre più a farci la guerra tra poveri!
    Pensate gente, riflettete!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi video

Altri articoli

Libri