Il ridicolo delirio censorio di Facebook.

Dopo l’ultimo articolo, Facebook ha ora rimosso di punto in bianco oltre 350 articoli e video dalla pagina di Incognita.
Da oltre un anno e mezzo Facebook ci tiene la pistola puntata alla tempia: non si contano più le volte che siamo stati bloccati, gli articoli e video rimossi di schianto, l’oscuramento della pagina limitata all’1% del traffico normale.
Tutto è cominciato con la censura del mio libro “Goebbels. 11 tattiche di manipolazione oscura”, con l’imbavagliamento della mia persona e del mio lavoro, col silenziamento dei video e degli articoli di critica sociale ripetutamente rimossi o oscurati e che Facebook impedisce di condividere alle persone.

Non spenderò altre parole su questa piattaforma ignobile di pensiero unico demenziale che è un vero e proprio campo di concentramento digitale per cuocere il cervello delle persone e ridurle a minus habentes.
Fate sapere che io e Incognita non siamo morti e che le nostre idee e il nostro spirito sono più forti di queste squallide strategie.
Abbandonate Facebook.
Ne avete solo da guadagnarci in salute (non solo psichica).

Evviva!, sempre, nonostante tutto.
Gianluca Magi e la redazione di Incognita Quotidiana

◼︎ Iscriviti alla Newsletter d’Incognita per rimanere in contatto su appuntamenti e news.

Previous article
Previous article

Eventi

Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi video

Altri articoli