Basta una moneta di qualche grammo per far deragliare un treno di centinaia di tonnellate.

La geometria frattale sembra qualcosa di molto distante dalla nostra vita quotidiana, ma, con uno sguardo più attento, possiamo scorgerla attorno a noi, dentro noi e in ciò che viene costruito imitando la natura. 
I frattali possono essere la chiave di lettura delle forme in natura. 

Fra gli utilizzi scientifici più o meno diretti la ritroviamo nella medicina, nell’informatica e nella programmazione, nell’ingegneria, nella finanza, nella fisica, nella metereologia, nella geografia, in biologia, in chimica, nella statistica, nella psicologia. Solo per citarne alcuni. Dallo sviluppo dell’intelligenza artificiale alle nanotecnologie, dal funzionamento delle reti di telefonia mobile agli algoritmi dei motori di ricerca, dalla neuromodulazione ai software di editing fotografico o video.

Nell’insieme scoperto da Benoît Mandelbrot, fondatore della geometria frattale, s’intravede che: date certe forme consimili ripetute nel tempo potrebbero verificarsene, grazie e nonostante i continui mutamenti, altrettante simili all’infinito. La prevedibilità è data anche dal fatto che quelle forme sono già contenute nelle forme precedenti. Si possono già intravedere e si possono vedere meglio avvicinandoci nello spazio e nel tempo, con perimetri non ancora definiti alla vista.

Se ci fermassimo a questo ci si potrebbe illudere di poter prevedere sempre qualunque evento.

Nel 2005, Mandelbrot torna alla matematica del mercato finanziario provando ad usare la matematica frattale per descriverne i termini di profitti e perdite che i trader hanno realizzato nel tempo. Ha scoperto che funzionava bene. Nel suo libro The (Mis) Behaviour of Markets mette in guardia contro gli enormi rischi che corrono i trader che tendono ad agire come se il mercato fosse intrinsecamente prevedibile e immune a grandi oscillazioni. (1)

Proviamo ad utilizzare i frattali come se fossero degli occhiali per osservare la storia. Così come si può vedere nel libro di Gianluca Magi, Goebbels, 11 tattiche di manipolazione oscura, tramite l’analisi del passato nazista (la forma precedente) possiamo ritrovare l’attuale, esplicita e lenta (ri)nascita di un regime totalitario (la forma consimile attuale). Possiamo osservare come avvenimenti consimili si sono verificati e altri ancora, che potranno verificarsi, sono già visibili prima che si presentino.
Ma Mandelbrot stesso ammonisce l’utilizzo cieco e riduzionistico di questa prospettiva e ci ricorda che «il mondo è complesso e deliziosamente imprevedibile». 
Un fatto imprevedibile farebbe saltare in aria qualunque disegno precostituito.

Nel libro sopra citato di Gianluca Magi c’è uno studio minuzioso di queste similitudini, illustrate per stimolare nuove possibili e imprevedibili forme spontanee. Per evitare di farsi rinchiudere in un quadrato da chi strumentalizza le ripetizioni e le possibili previsioni a proprio favore e costringe con violenza a vivere e pensare dentro quel quadrato, manipolando sistematicamente gli eventi per arrivare al proprio scopo, alla propria forma, imponendola su tutti com’è già successo; fra questi troviamo una miriade di politici, giornalisti, intellettuali e scienziati, simili ai loro predecessori. A parte l’assenza della svastica su un braccio. 

Ma la matematica frattale, a detta del suo stesso fondatore, non può essere utilizzata per prevedere i grandi eventi nei sistemi caotici
Potrebbe ripetersi il peggio da parte di chi strumentalizza la prevedibilità degli eventi a proprio favore cercando di reprimere ogni altra forma?
Sì, stiamo vivendo le fasi iniziali di quel “peggio” e sempre più persone se ne rendono conto. 

Altrettanto possibile e intravedibile è che la corsa delirante di quei treni statali disumani, guidati da avidi indovini ubriachi di loro stessi, venga interrotta per via di uno o più eventi imprevedibili che influenzerebbero la forma di tutti gli eventi successivi

Continuiamo a fermare quei treni con l’imprevedibilità umana.
Basta una moneta di qualche grammo per far deragliare un treno di centinaia di tonnellate


– Fonti:
(1) BBC – Jack Challoner 2010 https://www.bbc.com/news/magazine-11564766
Gianluca Magi, Goebbels. 11 tattiche di manipolazione oscura, prefazione J.-P. Fitoussi, Piano B, 2021.

Eventi

Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi video

Altri articoli