Eventi

Dione Cassio presenta l’estate 2021: i morti in battaglia e il Sopravvissuto.

Passione pericolosa e insaziabile quella che spinge il Sopravvissuto a sedere vittorioso su un cumulo di cadaveri. Osannato, ricordato sulle pagine della storia.
La soddisfazione del piacere del condottiero richiede una propensione al rischio da parte di un numero sufficiente di suoi uomini, la morte dei quali non sarà menzionata in caso di vittoria.
La sentenza della storia giustifica i propositi prima ancora che vengano messi in azione.
I numeri piacciono agli storici perché le battaglie con questi si raccontano. Meglio quindi sceglierli prima.
Il paranoico condottiero teme di essere accerchiato. Ha occhi ovunque per scorgere presenze ostili.
Richiede prove continue di ubbidienza: uccidere i nemici ed essere pronti a morire per lui. La sua tranquillità è minata solo da chi si sottrae alla sua sentenza. 
Il sovrano non può essere in pericolo e il decreto-legge 1° aprile 2021, n. 44 è stato convertito in legge.

Mentre s’inizia a pensare alle vacanze per una boccata d’aria estiva sotto i bavagli, viene recapitato l’invito a cena dell’Imperatore Domiziano.
Dione Cassio per l’estate 2021 così racconta del banchetto.

In una stanza spoglia e scura come la pece, nudi giacigli neri accolgono ospiti non accompagnati.
Il segnaposto è una lapide con lucerna. 
L’intrattenimento: bei fanciulli transgender nudi e tinti di nero danzano come spettri tutt’intorno. La danza si conclude con un giovane danzatore ai piedi di ciascun ospite.
 «Stanno per tagliarmi la gola» è il pensiero di ogni ospite. Come già morti iniziano ad udire l’orazione di Domiziano sulle libertà e i privilegi per i vaccinati.
Il banchetto è terminato e possono essere trasportati su sontuose lettighe nelle proprie dimore.
Il respiro del «sono vivo» viene interrotto. Suonano alla porta. «È giunta la mia ora!». No, è il messo imperiale che annuncia che è finalmente arrivato il cambiamento, che ci sono nuove possibilità di resilienza e omologazione e sono tutte contenute nel Recovery Fund.

È il ricco dono di Domiziano, che importa se i commensali sono stati ridotti al silenzio? Se Domiziano può parlare di morte ai morti ed egli solo vive ancora?
Il sopravvissuto Domiziano siede vittorioso sulle vittime. Avrebbe potuto ucciderle ed invece ha offerto il grande dono: la grazia della vita.

Il piacere del Sopravvissuto non può immaginare una sensazione di potere superiore di questa.

• Elias Canetti, Massa e potere, Adelphi, 1981.
• Gianluca Magi, Goebbels. 11 tattiche di manipolazione oscura, Prefazione di Jean-Paul Fitoussi, Piano B, 2021: https://amzn.to/3umkWUn
• Crypto Gadget per il vaccino agli Open Day: NFT della performance di Domiziano.

Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi video

Altri articoli

Libri