Aggiornamento Bollettino umanitario

– Nel bresciano ragazzo aggredito e picchiato dai compagni di scuola solo perché russo.

– A Monaco di Baviera una clinica rifiuta di curare i pazienti russi, mentre quelli ucraini sono benvenuti. 

– Dublino: un autista per protesta contro la guerra in Ucraina sfonda il cancello dell’ambasciata russa.

– Nella democratica Lettonia (membro dell’UE) chi, dopo essersi dotato di VPN per aggirare la censura, viene sorpreso a guardare una TV della Federazione Russa è sanzionato con multa di 700 euro.

– Studenti africani bloccati in Ucraina e usati come scudi umani dall’esercito di Kiev che impedisce loro di lasciare la città attraverso i corridoi umanitari.

– L’attore Leonardo DiCaprio annuncia di aver appena inviato una massiccia donazione di 10 milioni di dollari alle forze armate ucraine. Abbasso la guerra.

– Airbnb finanzia la resistenza contro Putin tramite astratte prenotazioni di soggiorni presso le abitazioni ucraine. Riabbasso la guerra e Buone vacanze fittizie.

– CI SIAMO GIOCATI ANCHE CIAJKOVSKIJ. La Cardiff Philharmonic Orchestra ha rimosso dal programma del suo prossimo concerto L’Ouverture di Ciajkovskij del 1812, perché “inappropriato in questo momento”.

– Il Cern di Ginevra, storicamente neutrale, sembra intenzionato a cacciare gli scienziati russi.

– Formula 1, la Haas licenzia il pilota russo Nikita Mazepin.

– Cittadino italiano denuncia pubblicamente la sua banca (“Banca Sella”) per avergli bloccato il conto solo perché cointestato alla moglie russa.

– Niente libri russi alla Fiera per ragazzi di Bologna

– La Coop elimina dagli scaffali i prodotti russi

– Il professor Orsini messo alla gogna per la sua analisi (evidentemente poco pro-occidente) a La7 sulle tensioni fra Russia e Ucraina.

– Il senato accademico dell’Università di Trento sospende le collaborazioni in atto con studiosi legati alle istituzioni russe.

– Due persone camuffate hanno lanciato nottetempo piccoli ordigni nel cortile dell’ambasciata bielorussa a Roma. I giornali italiani parlando di un “petardo lanciato a scopo dimostrativo”.

– I rifugiati in fuga dall’Ucraina riceveranno 28 euro al giorno sotto forma di “pocket money” e il diritto all’istruzione, mentre A MILIONI DI ITALIANI NON È CONCESSO ANDARE A LAVORARE PER GUADAGNARSI IL PANE E NON POSSONO ACCEDERE A LUOGHI DI STUDIO.

Conoscere per difendersi ed evolversi:
◼︎ Gianluca Magi, Goebbels. 11 tattiche di manipolazione oscura, prefazione J.-P. Fitoussi, Piano B, 2021.
[Libro censurato da maggio a dicembre 2020]

◼︎ Iscriviti alla Newsletter d’Incognita per rimanere in contatto su appuntamenti e news.

Eventi

Comments

Ultimi video

Altri articoli