Eventi

李代桃僵
XI STRATAGEMMA
Fare appassire il prugno al posto del pesco.

La visione strategica, la geopolitica e la biopolitica sono animali a sangue freddo o, nel caso migliore, come un giocatore di scacchi.

Per noi cittadini, dotati (ancora, non tutti) di sentimenti, è incomprensibile e ci fa ghiacciare il sangue nelle vene l’idea che per conseguire un obiettivo si possano sacrificare esseri viventi.
La visione strategica, la geopolitica e la biopolitica sono invece animali a sangue freddo o, nel caso migliore, come un giocatore di scacchi.

Una tattica del gioco degli scacchi, in tal senso, afferma: «Perdere un pedone per salvare una torre».
Nella strategia cinese, i 36 stratagemmi affermano: «Far appassire il prugno al posto del pesco».
Che cosa significa questo assunto?

Significa che in alcune circostanze ci sono perdite inevitabili oppure funzionali allo scopo da conseguire. Così si sceglie di perdere qualcosa di poco conto, d’interesse parziale (per esempio, vite umane) per guadagnare qualcosa di più importante, d’interesse globale (per esempio, progressiva restrizione delle libertà costituzionali per la costruzione della società della sorveglianza).

Per «far appassire il prugno al posto del pesco» si può ricorrere anche a False Flag.
Le tattiche segrete della Falsa Bandiera non sono recenti. Sono state preconizzate nel Codice del Potere (Arthaśāstra) – un testo di arte della guerra e della strategia indiano del IV-III sec. a.C. scritto da Kauṭilya, “l’Insidioso”, un Machiavelli hindu – e nei 36 stratagemmi – un testo militare cinese redatto probabilmente in epoca Ming, ma i cui mezzi non ortodossi e ingannevoli affondano le radici in epoche antiche.
Entrambi i testi (il primo dal sanscrito e il secondo dal cinese classico) li ho tradotti e curati diversi anni fa.

Non sono strategie ignote neppure nel mondo islamico.La parola araba taqīya (تقيّة) , “dissimulazione”, non viene impiegata solo in ambito esoterico, ma anche in ambito strategico-politico per indicare le azioni camuffate, menzognere e le pseudo-operazioni per perseguire in modo simulato i propri obiettivi.

Insomma, niente è ciò che sembra. Niente è come appare.
Il potere, per perseguire i suoi scopi, è capace anche delle cose più abiette e inconcepibili per noi cittadini. E nelle operazioni strategiche di grande portata (il pesco), le vite umane (il prugno) hanno un valore di poco conto. Tale da poterle «fare appassire». Anche se l’idea ci fa ghiacciare il sangue nelle vene.
Ma la storia insegna. E può ripetersi, se si abbassa la guardia.

❖ Letture consigliate:
▪︎ Gianluca Magi, 36 stratagemmi. L’arte segreta della strategia cinese, Presentazione di Franco Battiato, BUR: https://amzn.to/3dcnezw Diffida dalle imitazioni!
▪︎ Gianluca Magi, Il codice del Potere. Arthaśāstra: https://amzn.to/3xEIYwb
▪︎ Gianluca Magi, Goebbels. 11 tattiche di manipolazione oscura, Prefazione di Jean-Paul Fitoussi: https://amzn.to/3umkWUn

• Pesaro 18 luglio INCOGNITA (centro transdisciplinare)
Seminario di GIANLUCA MAGI dal titolo:
Psicopatologia del potere, paranoia, distorsione della realtà
Sviluppi, conversazioni d’orientamento con i presenti e visione di un film a partire dal libro del prof. Magi Goebbels. 11 tattiche di manipolazione oscura.
• Programma & Info: https://bit.ly/2Tc1Z9z
Segreteria di Incognita: 340.3820327
NB: I posti sono esauriti. Aperta la lista d’attesa.

☞ Consigliamo vivamente l’iscrizione al canale 𝗧𝗲𝗹𝗲𝗴𝗿𝗮𝗺 𝗱’𝗜𝗻𝗰𝗼𝗴𝗻𝗶𝘁𝗮 per gli aggiornamenti quotidiani: https://t.me/GianlucaMagiINCOGNITA


Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi video

Altri articoli

Libri