Eventi

Nella piena della quarta rivoluzione industriale, il Taoismo può insegnarci a non perdere il contatto con la Terra, col principio primo luminoso e con la nostra energia spirituale.

Il Tao è il fluire, il trasformarsi della vita, il panta rei dei Greci, di Eraclito.
Nulla è fisso. Tutto è movimento. Un movimento del quale tutti siamo parte. Tutti siamo connessi gli uni altri altri, condividendo la vasta impresa della vita umana con il pianeta.
Per questo è importante comportarsi con responsabilità. Ovvero, in sintonia con i principi della Natura, come ci sussurrano da millenni i taoisti. Da vecchia bocca a giovane orecchio.

Questo flusso in divenire scaturisce da un principio primo luminoso. Attraverso il tempo storico, a cui si connette, agisce sullo spazio. Nel trascorrere del tempo storico, oggi ci siamo allontanati da questa fonte luminosa. L’impoverimento dell’energia spirituale del tempo storico in cui viviamo è la rappresentazione plastica di questa verità.

Storicamente siamo i pronipoti di tre rivoluzioni industriali e contemporanei della quarta rivoluzione industriale in corso. Questa rivoluzione, ponendosi nel momento di massima accelerazione della terra, produrrà il massimo delle modificazioni, in brevissimo tempo.

Con “quarta rivoluzione industriale” s’intende quel processo di crescente compenetrazione tra mondo fisico, digitale e biologico. Tra i suoi effetti c’è il taglio dei ponti col passato, per procedere privi di radici e identità storica. Cancel culture.
Il detto di Cicerone «Historia magistra vitae» («La storia è maestra di vita») viene cancellato con un colpo di spugna.

Dove la tecnica avanza senza requie, la spiritualità arretra senza sosta.

Nel momento in cui la spiritualità sembra smarrita, l’impulso vitale che faceva vivere e ricercare la fonte di luce pare soccombere sotto la potenza tellurica della materialità.
In questo momento storico di smarrimento in cui sembra che nessuno possa venirci in soccorso, è cruciale riconnetterci ai pensieri antichi e a ciò che resta di quelli indigeni, nei quali la comprensione interiore e l’esistenza connessa con piani e principi superiori erano fonte viva.
In questo modo è possibile riacquisire il senso dell’orientamento e vivere nel modo migliore possibile per se stessi, con gli altri e la Natura di cui siamo parte integrante.
In questo il flusso del Tao è benefico come l’acqua che scorre limpida quando si è accaldati.

Torneremo ancora su questi aspetti.

• Lettura di approfondimento:
Gianluca Magi, Sanjiao. I tre pilastri della sapienza: https://amzn.to/3vEV4DB

1° agosto
Evento in presenzaIl gioco dei 5 animali. L’arte segreta taoista della lunga vita”.
Replica straordinaria.
Lezione/spettacolo di Gianluca e Cristoforo Magi + parte pratica condotta dal M° Oscar Magnani.
⦿ Programma: https://bit.ly/35AK2ob
– Posti disponibili limitati –
▪︎ Info & Iscrizioni: Segreteria di Incognita: 340.3820327

☞ È vivamente consigliata, per restare in contatto, l’iscrizione al canale 𝗧𝗲𝗹𝗲𝗴𝗿𝗮𝗺 𝗱’𝗜𝗻𝗰𝗼𝗴𝗻𝗶𝘁𝗮:
https://t.me/GianlucaMagiINCOGNITA

Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi video

Altri articoli

Libri